Maurizio Cerratoposted: 21/12/2021 at 18:55:56
vittima innocente di camorra il 19 aprile del 2021
La lettera della moglie Tania Sorrentino, pubblicata oggi da Lo Strillone
“Non è il Natale ad acuire la mancanza che c'è nelle nostre vite. E' talmente forte tutti i giorni da ormai otto lunghi mesi, che Natale o Capodanno non fa differenza. Quello che invece mi strazia il cuore in questi giorni è che sono riusciti a distruggere oltre alle nostre vite, anche i sogni di una bimba di otto anni, che ancora credeva in 'Babbo Natale'. A lui aveva chiesto di far ritornare il suo 'papà' a casa. Come farò a spiegarle che anche se lei è la bimba più brava del mondo questa volta Babbo Natale non potrà esaudire il suo desiderio? Mi piacerebbe poterle dire che quelle che insegnano a scuole e cioè che l'uomo dopo tante guerre e tante battaglie nasce 'uomo libero', nella nostra realtà invece non è così. L'uomo nasce ancora schiavo. Schiavo della prepotenza, della spavalderia, dell'ignoranza, schiavo della codardia e dell'indifferenza. Le vorrei dire che se il papà non può più abbracciare e baciare le sue figlie è solo perché a lui non piacevano i soprusi. Le vorrei inoltre dire che il papà credeva nel rispetto delle regole e dei valori, che ha sempre pensato che la propria libertà finisse dove iniziava quella di ogni singolo individuo. Le potrei dire tante cose del suo papà, ma è troppo piccola. Però era davvero troppo piccola per capire che il papà il 19 aprile del 2021 sarebbe stato trafitto da una lama d'acciaio lunga 11 cm, che non gli avrebbe lasciato scampo e che a lei e alla sorella quello stesso giorno le avrebbero rubato la gioia e la spensieratezza che tutti i bimbi e adolescenti dovrebbero avere. Per finire, vorrei dire a tutti quelli che pensano che fare finta di non vedere le angherie di queste persone possa servire, invece no non rende immuni alla brutalità di questi ultimi. Se volete una Torre Annunziata migliore da lasciare in eredità ai vostri figli iniziate a denunciare le illegalità. Basta mettere la testa nella sabbia. Insegniamo i valori della legalità ai nostri figli".

Grazie, cara Tania, per questa splendida testimonianza di vita, purtroppo motivata dalla morte del tuo amore. Nella mia modestia rivolgo un appello a studentesse e studenti, insegnanti e presidi, istituzioni, cittadine e cittadini, vittime innocenti di camorra, ovunque siate, per la diffusione di questa lettera, che non grida vendetta, ma chiede solo sani insegnamenti. Grazie, Tania, stai illuminando Torre Annunziata!


back to the index













 
Archivio Notizie

< Dicembre2022 >
S M T W T F S
     1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
       

Mese corrente
Anno corrente

Anno precedente

Due Anni fa

Tre Anni fa

Links
>> micheledelgaudio.it
>> 1893.tv Facebook
>> Interviste
 

Web design: © 2010. Einsteinweb